PROPRIETA' INTELLETTUALE E VIA DISCORRENDO

Seppure mi sia sempre compiaciuta di leggere i miei post riportati sugli altrui blog o spazi virtuali di altro genere ,adesso sono stanca di sentire leggere alla radio i miei scritti da signorine che dichiarano di esserne le autrici e di leggere le mie storie anche sulla carta stampata con nomi e luoghi diversi ma senza cambiarne nemmeno le frasi dei discorsi.Vergonoso per chi ruba la proprietà intellettuale ,ma anche per chi la promulga senza verificarne la fonte .Smettetela altrimenti oltre alla Escort potreste conoscere anche il suo avvocato!

venerdì 25 dicembre 2009

NATALE


Di solito a Natale o in qualche occasione importante scrivo un racconto senza censura. I racconti sui miei clienti e sulle mie vicissitudini da ex escort bbw sono solitamente prive della descrizione dell'atto pratico, un pò perchè non voglio che questo blog diventi un'alternativa a segaioli punto net ,e anche perchè non mi piace scrivere sempre le stesse cose ,perchè infondo fuck..is fuck ,da qualsiasi angolatura tu la guardi è quello !
Per Natale haimè vi lascio il racconto della mia ricaduta,è la prima volta che scrivo nei dettagli di un cliente ma sono sicura che lui mi perdonerà , perchè lui è..lui .
Dopo che con Piero è finita ho passeggiato sulla voglia di riprendere gli incontri ma non ci sono mai caduta.Ma il telefono avrei fatto meglio a buttarlo,così l'ho spento per non ricaderci ed anche quando lo tenevo acceso se qualcuno mi chiamava quando ero lì pronta a rispondere ,non lo facevo . Ma secondo voi ...il mio cliente preferito ,lui sì quello che mi faceva battere il cuore a 300 senza sapere da dove arrivasse questa scossa elettrica,lui aveva il numero della escort o dell' alter ego ?
Una volta mi ha chiamata eravamo in piena epidemia influenzale, per fortuna io ero impegnatissima a portare i vecchi fra uno e l'altro medico e a distribuire vaccini a più non posso ,alla fine mi disse che si era influenzato anche lui e ..pericolo di ricaduta scampato.
Ieri faceva freddo, tanto freddo ,ero davanti ad una relazione che dovevo consegnare per fine anno all' amministrazione quando mi arriva un suo sms ...ebbene in quel momento il suo nome lampeggiante sul display del telefono mi ha dato un certo movimento annodatorio che mi prendeva dalle ovaie al clitoride , ossia arrapamento senza scampo al solo remoto pensiero di questo benedetto - maledetto uomo .Non era batticuore ,non era rossore,non era emozione ,era solo voglia di fare l'amore con lui.
Non ho preso niente con me , nè lubrificanti, ritardanti, energizzanti, vibratori e parrucconi..non ho nemmeno scelto bene l'intimo perchè arrivata lì avevo le autoreggenti arrotolate alle ginocchia,poca cura della piega ,di solito se non ero ben pettinata passavo all'alba dalla mia parrucchiera per darmi una sistemata .Sono andata solo io , me e la mia voglia di lui.Non mi sentivo la Escort Bbw , la bella cicciona gaudente , quella che gli ammiratori della bella carne sognano di conoscere,, quella tempestata di telefonate per una mezz'ora del suo gaudente sesso ,mi sentivo una donna ..solo una donna che và da un uomo che ha voglia di lei . Quando la porta della stanza si è chiusa e mi sono trovata davanti a quel letto ho capito che ..stavo ricominciando , sfuggivo il suo sguardo e i miei pensieri ,comincio a togliermi il cappotto e mi sento in imbarazzo per le autoreggenti arrotolate ,per me che sono lì e per lui a cui ho detto una bugia perchè non avevo ripreso , stavo riprendendo in quel preciso istante .Poi in due parole balbettanti gli dico che era in quel giorno che ripartiva la mia ..attività ma non gli ho detto che probabilmente sarà un servizio solo per un cliente. Mi abbraccia , mi bacia, mi passano 30 pensieri nella testa , dalle parole di quello dell'albergo l'ultima volta che ci sono stata con lui , a Michele che mi dice che devo andare da un analista per la mia frgidità , alle mie amiche che mi dicono di farmi un trombamico per togliere le nubi dal mio pensiero , e lui era lì che mi stringeva mi baciava ed io mi avvinghiavo a lui e a Rita che ritornava prepotente , che scioglieva le nubi dai pensieri in un calore che non voleva nemmeno togliersi i vestiti ma lo voleva , adesso subito contro di lei , su di lei .Le sue labbra su di me, se non ci fossero state pesanti tende alle finestre in quel momento mi sarei sentita immezzo all'arido freddo invernale presa da qualcosa che mi trascinava in una senzazion di buono, di bello che cercavo e non volevo ammettere, che volevo ma faceva male dirlo a sè stesse. Le man veloci cominciano ad esplorare i suoi fianchi , e li ritrovo così come gli avevo lasciati, voglia di morderlo di succhiarlo , il respiro diventa affannoso , lo libero ,mi libera , ci spogliamo afferro il suo sesso, lo prendo fra le mani e scruto ogni suo angolo con la mia lingua , lo spingo fin dentro alla gola sino a che non cè più respiro ,riprendo fiato e poi lo rispingo dentro , sempre più infondo voglio vedere sino a quanto la mia bocca ha fame del suo sesso . E lo stringo , lo spingo verso di me perchè nulla sfugga alla mia voracità.
Continuo a leccarlo lentamente , i suoi capezzoli intorno come a disegnare un cerchio senza fine come quella voglia ,quella maledetta voglia di lui .Mi bacia ancora, rotoliamo a destra e sinistra come qualcosa che non sà che direzione prendere ma sà dove vuole andare , mi stringe forte avvicina le sue labbra sul mio vemtre e scende , scende sin dove avevo dimenticato che si potesse fremere così.Sono la sua puttana ma non mi importa voglio la sua lingua dentro che mi solletica e mi tormenta di voglia che esplode.Lo voglio , lo voglio sono su di lui e lo bacio, il suo collo , il suo odore che non avevo dimenticato, i suoi occhi ,le sue mani ,vorrei rimanere un eternità a sentire il suo collo bagnarsi sotto la mia lingua , vorrei rimanere così ancora ma la mia voglia lo chiama, lo vuole. Mi sollevo per accoglierlo e lui accompagna il suo membro dentro di me, comincio una danza lenta su di lui , io sospesa al suo membro lentamente mi lascio cullare da quel lento godimento ,non voglio finire mi spinge dentro forte e il mio sangue comincia a scorrere più velocemente sino a liquefarsi fra le mie gambe in un ondata di piacere indomabile. Mi gira e mi prende da dietro,mi apre e affonda la sua voglia dentro la mia fragola ancora inzuppata di piacere, affonda ancora senza fermarsi e lo sento , e mi sente godere sotto le sue spinte , ancora e poi ancora per poi finire in un caldo fiotto di esasperato desiderio che ha aspettato anche troppo.
Buon Natale ,e non eccitatevi a leggere le cose...fatele !
racconti erotici, escort diario, memorie escort, blog di una prostituta,storie vere di una prostituta escort bbw rita cicciona gaudente

13 commenti:

  1. Sei una donna fantastica..in tutto... Baci D...

    RispondiElimina
  2. Un bel regalo di Natale per i tanti aficionados del tuo blog.

    RispondiElimina
  3. io me lo immagino come rchard gere versione autumn in new york con capppotto lungo e dolcevita in chasmere.di questo non hai mai parlato di come è d'aspetto,parli solo di quando ci fai sesso .sele lettrici femminucce vogliono più descrizioni poetiche che orgasmiche .by.lasegretarie&co.

    RispondiElimina
  4. @SEGRETARIE :uhmmm più o meno sì, brava ,cavolo un po ci potrebbe somigliare ; vedo che appena si parla si uomini tu li identifichi subito dal movimento dei reni eh ! un pò meno da cappotto lungo però e più giacca corta ( sennò poi si impiglia nel mio tacco a spillo no ?) scusa ma scrivo sempre in maniera più astratta che pragmatica..se queste femminucce appena vedono un racconto erotico si incollano al monitor non è colpa mia , ho scritto una storia d'amore vera in 3 parti dove ho pianto mentre la scrivevo..sic sic..e non hai versato nemmeno una sillaba a commento.uh scusa la puttana qui sono io...vero?tvb skrz ;)

    RispondiElimina
  5. @D. grz per essere qui buone feste

    RispondiElimina
  6. @Professore . IO PURE SONO AFFEZIONADAS AGLI AFECIONADOS DEL BLOG è UNO SCAMBIO RECIPROCO

    RispondiElimina
  7. @Rita. I latini usavano dire "do ut des"... è tutto un dare ed un ricevere!

    RispondiElimina
  8. Bonjour Rita.. Sono un'amica della Donna Cannone e una tua ''collega di fantasie'', ma io invece faccio il contrario di quello che scrivi: invito a leggerle; le scrivo in racconti erotici; invito a raccontarmele.

    Mi piace molto il tuo blog!
    Saluti,
    Madame Urbetzkj

    RispondiElimina
  9. @sexy likken -grazie non mancherò di venirti a leggere

    RispondiElimina
  10. @madameurbetzkj -naturalmente i tuo racconti non sono scritti su di un palmare fra un semaforo ed una pausa lavoro come i miei . cercherò di prendere spunto

    RispondiElimina
  11. non è giusto una escort è come la mamma deve volere bene a tutti senza distinzioni.e sopratutto deve rispondere al telefono ed incontrare tutti i suoi bambini che hanno bisogno di lei ,anche se non assomigliano a brad pitt .firmato bambino che piange perchè sotto l'albero non c'è niente di taglia 58

    RispondiElimina
  12. prasacchion hahaha, solo tu potevi essere.

    RispondiElimina