PROPRIETA' INTELLETTUALE E VIA DISCORRENDO

Seppure mi sia sempre compiaciuta di leggere i miei post riportati sugli altrui blog o spazi virtuali di altro genere ,adesso sono stanca di sentire leggere alla radio i miei scritti da signorine che dichiarano di esserne le autrici e di leggere le mie storie anche sulla carta stampata con nomi e luoghi diversi ma senza cambiarne nemmeno le frasi dei discorsi.Vergonoso per chi ruba la proprietà intellettuale ,ma anche per chi la promulga senza verificarne la fonte .Smettetela altrimenti oltre alla Escort potreste conoscere anche il suo avvocato!

venerdì 3 dicembre 2010

diversamente amabile


Volevo parlare di questo argomento da anni, ma è difficile. Perchèquelle persone speciali che ho incontrato in molti dei casi leggono questo blog ed anche perchè qualcuno potrebbe avere una visione sbagliata di ciò che dico ,sì che poi sono una puttana pertanto ..............
Quando si parla dei clienti delle prostitute non si parla mai di quegli uomini che sono costretti a vivere senza una donna accanto ,non per scelta ma perchè nessuna donna li vorrebbe accanto.Quando iniziai a mettere i miei annunci sulla carta stampata il mio consigliere mi disse di stare attenta perchè sicuramente sarei stata invasa da vecchi e persone "non perfette fisicamente "o diversamente abili che dir si voglia . Ma nessuno di queste categorie mi ha mai chiamata allora, a parte il mio amico ipovedente ( cieco mi dicono che non si dica più ) che tralatro è propio un bell'uomo e culturalmente "up".
Arrivo alla conclusione che il disabile come la persona in là con gli anni desidera la donna della vetrina, non la bbw, un pò per le ridotte esperienze con le donne ed un pò perchè appartengono a certi concetti da filmino pornografico .
Quando ci fù la reatata contro le prostitute di strada ,la legge Carfagna per intenderci ,qualcuno di loro cominciò a bussare alla mia porta. I disabili non hanno mai l'abitudine di avvisare delle particolarità riferite alla loro fisicità ; eccetto che per i sordi che per forza di cose sono costretti a comunicare con degli sms .Inizialmente me li ritrovai davanti a sorpresa e un pò per rispetto, un pò per non creare disagi anche a loro rimasi e portai a termine la prestazione.Con qualcuno ho detto di no ed ho girato i tacchi, ognuno di noi ha una soglia di sopportazione e scusate se sono così diretta , ci sono dei casi in cui devi sopportare il peso di un uomo di 90 kili su di te per i minuti pattuiti al telefono quando non ti hanno detto che erano paraplegici, oppure ci sono delle persone che hanno difficoltà proprio funzionali e con l'inganno ti chiedono al telefono di portare a termine qualcosa umanamente impossibile per loro ........, a questo punto la tenerezza nei loro confronti diventa astio , perchè dovevano avvisare .Mentre sono rimasta in contatto con quelle persone che si sono presentate già al telefono come "SPECIALI " perciò ho scelto di incontrare ,anche se molti di loro percepiscono una pensione di 800 euro e non possono permettersi la mia compagnia ,così quando le prostitute di strada o le orientali sono tornate sul mercato questo tipo di clienti è scomparso ma è rimasta una bella interazione virtuale ;in effetti per molti di loro la mia parcella è sprecata perchè non possono andare al di là di una carezza ed un massaggino e non oltre i 10 minuti in posizione supina ,bisogna essere sinceri ed oneste anche se si fa le prostitute .
Vi racconto a proposito una cosa simpaticissima che mi successe sempre ai tempi delle retate anti prostitute stradali :Incontrai un tale che come sempre non mi avvertì di essere in sedia a rotelle ,ma mi fece così tanta tenerezza che lo accontentai in tutti i suoi desideri di sfilate in tacchi alti, autoerotismo e cortometraggi dal vivo.Il giorno dopo il mio telefono cominciò a squillare all'impazzata ,aveva passato il mio numero a tutti i giovani di una associazione di diversamente abili .Lo richiamai e fù davvero imbarazzante dirgli che non potevo diventare la loro madrina erotica.Giuda Ballerino, ci penso mi sento ancora una stronza,ci rimase davvero male .Penso che ci dovrebbe essere qualcuna votata a queste cose ,una specie prostututa dello stato che li coccoli.Ecco le prostitute di strada o le extracomunitarie in questo caso sono adatte perchè stanno giusto quel tempo per far credere a loro che si possa fare sesso in 8 minuti .Dico assurdità forse,non fateci caso .
Uno dei gioielli che ho conosciuto è Rino 23 anni. Mi ha raccontato che qualche anno fà il suo medico ordinò a sua madre di mandarlo a puttane almeno una volta al mese,per risolvere insonnie ed altri problemi d'irrequietezza . Da lì il suo girovagare per signore e signorine disponibili su internet ,l'unico strumento di comunicazione che gli permette di comunicare senza difficoltà. Io abito un bel pezzo di strada lontana da Rino , mi aveva scritto da tempo ma non riuscivo mai ad arrivare al suo paese .Un giorno accomunai delle cose di lavoro serio in quelle zone e così lo incontrai .Rino è un agelo, nella mia vita ho visto pochissimi ragazzi più belli di lui. Il suo volto è il disegno della grazia divina ed il suo corpo il dispetto di un demone. Le mie colleghe escort ( chiamiamole così )signore e signorine lo hanno davvero trattato male se poi al mese successivo Rino fece intervenire anche un suo parente affinchè potesse parlarmi al telefono e tornassi a fargli visita; ed ecco che la coscenza ti rimorde sulla questione morale, ti alzano la posta di altre 50 e poi 70 in più ,e ti senti un verme al dover accettare questi soldi da un tesoro simile che perceisce una pensioncina di 600- 800 euro all'incirca , ma la distanza è davvero notevole e poi "avete capito credo "non è facile. Sua madre ha la stessa età di mia sorella,ed hanno i figli della stessa età ,mia nipote è una bellissima universitaria con un futuro splendido davanti (spero ) , e lei deve aiutare il figlio a vestirsi e lavarsi per andare a puttane,credo che lo sappia visto che i suoi soldi li tiene lei .Resta il fatto che senti di aver approfittato di qualcuno che non ti cerca per divertirsi ma per esigenza.
Più di una volta ho provato a cercargli una escort delle sue parti ma ogni volta che c'è stato il contatto è stato trattato come ,non sò come non voglio scrivere il termine esatto ma non è giusto trattarlo così , nessuno sceglie di nascere così .Purtroppo alle volte mi deve aspettare anche per mesi , qualcuno che mi legge su facebook avrà visto i suoi messaggi adirati nei miei confronti quando passano troppi mesi per vedermi;una volta qualcuno mi scrisse "sei stupenda " e Rino gli scrisse un messaggio in privato per dirgli che non doveva più importunarmi perchè non avevo tempo per fare incontri ( della serie togliti di mezzo così trova il tempo per me ),adesso l'ho messo in una lista che non gli permette di visualizzare gli scritti degli amici ,occhio non vede, cuore non duole.Non è colpa di nessuno forse ,si paga il dottore che ti toglie le rughe anche se non hai 20 anni, si paga l'elettricista che illumina un giardino anche se non cè il sole , si paga la donna che ti dà l'amore anche se sei nato per non averne.

Mi è costato tanto scrivere questo post, se qualcuno si sentisse ferito me lo dicesse subito e provvederò a toglierlo .Vi chiedete perchè l'ho scritto ? Perchè non sempre una puttana chiude gli occhi ed aspetta che il cliente abbia finito, alle volte rimane l'anima con gli occhi ben aperti a farsi tante domande senza nessuna risposta coerente,perchè già da sola la diversità è un'incoerenza. bbw blog di una prostituta,racconti di una escort, invalidi e prostitute ,escort bbw, bbw escort, bbw bari

17 commenti:

  1. non sapevo che per i disabili ci fosse tanta resistenza e difficoltà anche nel mondo della prostituzione. anzi pensavo che il sesso "per necessità" fosse uno dei pochi motivi veramente ottimi e rispettabili per scegliere la prostituta (non ho una ottima opinione degli uomini che amano il sesso a pagamento più di quello free..)

    che dire delle tue colleghe che hanno fatto sentire male un ragazzo senza colpe... dico solo per fortuna tu sei diversa!

    RispondiElimina
  2. @Nakin premesso che nessuno và trattato male, da quello che si crede figo e importante ed è convinto che tu gli debba strisciare ai piedi solo per quello ( alla fine non lo devo mica sposare) , a quello che si sente piccolo e nero.Ci sono modi e modi di rivolgersi alle persone, io sono per l'eleganza.
    La restitenza e la difficoltà di una prostituta sta proprio nella difficoltà ad adattarsi al piacere del cliente in contrasto con il disagio della prostituta.La testa ti dice che lui è lì per un bisogno, quello e solo quello, non è facile convincere se stesse di essere solamente un bisogno che prescinde da come sei o chi sei.Il cliente invece che può permettersi il sesso free ed invece sceglie te ha un significato diverso per chi viene "prescelta".E' come se qualcuno ti dicesse io scelgo te fra tante,ha un suono diverso dal "io scelgo te perchè non mi resta altro."Non è facile , credimi.Questo non giustifica certe espressioni crude e cattive.

    RispondiElimina
  3. Giuda Ballerino?!?!?!?!? ma sei un mitoooooo

    RispondiElimina
  4. @anonimo anche tu figlio di dylan ?

    RispondiElimina
  5. oh yeah baby.. figlio della prima ora con ampia collezione completa di numero uno originale ;)
    ora ti leggo ancor più con piacere..

    RispondiElimina
  6. @ anonimo,te possino, io il numero uno sono riuscita a recuperarlo solo in versione ristampa.1 a 0 per te.Però io ho avuto il maggiolino come prima auto .tiè

    RispondiElimina
  7. grazie per la risposta! leggo oggi. partivo dal presupposto sbagliato: pensavo che il disabile non avendo molte opzioni sceglie l'escort in quanto donna, da assaporare in quanto essere femminile, ovvero già la donna in sè è un piacere proibito per chi non ne frequenta molte... mentre il cliente comune sceglie la prostituta in quanto donna oggetto per soddisfare fantasie particolari, che con le altre non riesce a mettere in pratica...
    ve' che ragionamenti tortuosi faccio! :D

    approvo anche io la citazione dylaniata :D la usi anche nel mondo reale???:D

    RispondiElimina
  8. Nakin, al giorno d'oggi non è difficile trovare sfogo nelle fantasie particolari a prescindere dalle prostitute, anzi ti dirò la prostituta mette dei paletti che invece nel libero scambio prima o poi cadono.
    A proposito di dylan rileggendo i mie volumetti prima con mia nipote ed ora con mia figlia ho imparato a memoria certe battutine di groucho che uso spesso naturalmente volte in versione femminile del tipo " prendi qualcosa ? caffè , the ..me ? " .Una che uso spesso con i clienti quando mi contattano "Oh credimi ogni uomo impazzisce con me .Ieri uno di loro ha bussato per ore alla mia porta ma non l'ho lasciato uscire " (eppure si fidano ;)

    RispondiElimina
  9. "io sono uno che le donne le fa urlare!" " ah si e come fai" " mah di solito le rompo una gamba.." eheheheheh
    io il maggiolone ce l'ho ancoraaaa prrrr

    RispondiElimina
  10. (anonimo 2)
    Hai un'anima bellissima!
    Se ti avessi per compagna, non mi peserebbe affatto che tu facessi la prostituta o qualsiasi altra cosa ti piace fare.
    A proposito... sei libera?
    Un angelo come te non dovrebbe mai conoscere la solitudine...

    RispondiElimina
  11. @ Anonimo2 io non sono libera,ho un mucchio di uomini,per la solitudine quella la si avverte anche in uno sciopero dei metalmeccanici se non ci si sente coinvolti

    RispondiElimina
  12. (anonimo 2)
    allora fammi entrare a far perte di quel mucchio di uomini;
    se poi ci sarà anche coinvolgimento, lo valuteremo insieme...

    RispondiElimina
  13. porta sempre aperta,basta fare il biglietto d'ingresso

    RispondiElimina
  14. (anonimo 2)
    ...e dove posso farlo, il biglietto d'ingresso ?

    RispondiElimina
  15. guarda in alto ..sinistra di questa pagina.sopra il box di facebook

    RispondiElimina