PROPRIETA' INTELLETTUALE E VIA DISCORRENDO

Seppure mi sia sempre compiaciuta di leggere i miei post riportati sugli altrui blog o spazi virtuali di altro genere ,adesso sono stanca di sentire leggere alla radio i miei scritti da signorine che dichiarano di esserne le autrici e di leggere le mie storie anche sulla carta stampata con nomi e luoghi diversi ma senza cambiarne nemmeno le frasi dei discorsi.Vergonoso per chi ruba la proprietà intellettuale ,ma anche per chi la promulga senza verificarne la fonte .Smettetela altrimenti oltre alla Escort potreste conoscere anche il suo avvocato!

venerdì 4 maggio 2012

A far l'amore comincia tu-il direttore 2

Qualcuno si chiederà se abbia poi chiamato quel Dirigente tanto attratto da me.L'ho fatto.Naturalmente non come Rita ,ma ero Sofia,la saccente e determinata Sofia .Mai una relazione telefonica mi ha infastidito di più,mi sembrava di essere una leonessa che girava attorno ad un gattino.Diceva e non diceva,faceva due passi avanti e tre indietro, ma Angelo mi assicurava che il modo di fare di certi personaggi era così.Due settimane di queste telefonate in cui mi avanzava mezze proposte per poi rispondermi "non ti mettere strane idee in testa ,l'ultima cosa che cerco è farti la corte",oppure "stai tranquilla ,seppure tu sia una bella donna ,ci sono 500
chilometri di troppo per pensare a qualcosa che possa andare oltre le chiacchiere".Una mattina Rita Gaudente scoppiò in difesa di Sofia e gli rispose "Uhm guarda che sei unico proprio come molti uomini che mi circondano",poi il ritorno in Puglia,sempre con mezze affermazioni mi fece capire che Angelo doveva mandargli qualcuno per riaccompagnarlo in aeroporto,e quel qualcuno potevo essere io, anzi mi fece capire che dovevo imporgli di essere io.Contento tu !Devo dire che quella mezza mattinata prima del check in fu davvero piacevole,un uomo molto colto ,ironico ma serio allo stesso tempo.Ecco devo ammettere che in quel momento pensai che se non fosse stato un uomo così impervio da conquistare ,non mi  sarebbe dispiaciuto .Le telefonate (qualcuna a mie spese )continuarono, questo voleva dire che anche lui era stato bene con me,ma arrivare a pensare che un giorno potessi trovarmi con lui in un lettone con le lenzuola disfatte ed il fiato corto,mi sembrava lontanissimo.Invece a sorpresa rieccolo!Nessuno sapeva del suo viaggio,non voglio pensare che lo abbia fatto per me ,oppure sì,fatto sta che partecipò ad un congresso dove non era relatore,il tempo di entrare di salutare tutti e dire -Sofia ho un debito con te ,seguimi!-Tutti mi hanno guardata ,non so se come una mignotta o come una che nonostante i chili di troppo impersonava un improbabile ruolo di cenerentola.Salgo sulla macchina mi stringe la mano e mi porge una brochure -Leggi, è un lavoro che stiamo organizzando in Toscana,che ne pensi?-
Cosa gli rispondo adesso a sto pluri laureato,cosa ne penso?-Ma,ma,ma........è formidabile !Complimenti davvero non immaginavo davvero che ci fossero realtà così lontane anni luce dalla nostra-
-Sai perché ho noleggiato questa auto?-
-Non hai trovato un aereo ?-
-No ,per ricambiare la bella compagnia e la bella passeggiata che mi hai offerto l'ultima volta,e poi perché voglio portarti al mare ! Vogliamo stare un pò da soli al mare?-Mano sulla coscia,lo lascio fare,la mano continua ed io non so che fare,nel senso che lo saprei ma non è  il caso-Sofia non pensare a male !Voglio solo fare una passeggiata-E chi pensa a male hai solo le tue mani che mi sfiorano il pube,che male c'è.Annuisco perché ormai sono talmente fuori strada che nemmeno Rita Gaudente saprebbe cosa rispondere.
Durante il tragitto comincia a dirmi che sono bella,che dal momento che mi ha visto ha pensato che doveva fare di tutto per guardarmi negli occhi seduto su di una spiaggia e che poi con quelle telefonate aveva iniziato ad essere un ' ossessione,infine mi chiede- E tu cosa pensi di me ?- La cosa peggiore che un uomo o una donna possa chiedere è il parere obbligato,se io ho voglia te lo dico che mi fai impazzire,che mi stai sul cazzo o che sei un tipo ,ma se non lo sò e non voglio dirtelo perchè mi metti con le spalle al muro?Sarà pure un personaggio importante ma di certo con le donne ci sa fare poco ,con  un filo di voce gli rispondo -Anche io ti voglio bene-Le sue mani adesso corrono un pò da per tutto tanto che ad un certo punto lo prego di raggiungere il mare senza perdere di vista la strada.Eccoci al mare,non mi stacco nemmeno la cintura di sicurezza che è sopra di me,vestito,oh meglio che non ci ripenso ma..rapido,indolore ed incolore.-Ho fatto una figuraccia Sofia,ma mi credi che io non pensavo a questo momento da quel giorno che ti ho conosciuta-
Rita Guadente avrebbe risposto che a molti uomini succede ,un pò l'emozione,un pò il fatto di essere una femme fatale,ma Sofia invece lo abbraccia e gli dice -Dai non ci credo che tu miabbia pensato così tanto-
Le prossime puntate solo su Escortbbw ,l'allegro gioco di una escort cicciona e la disastrosa vita sessuale di una donna in carriera.

3 commenti:

  1. La vita passa come i ricordi e lascia sempre un sorriso,
    Maurizio

    RispondiElimina
  2. Bel blog...
    Passa da me se ti va ;-)

    RispondiElimina
  3. "ci sono 500 chilometri di troppo per pensare a qualcosa che possa andare oltre le chiacchiere"

    Sinceramente, ho fatto anche più di 500 km se credevo ne valesse veramente la pena, sarà la fortuna, sarà il caso, ma non mi sono mai pentito.

    RispondiElimina