PROPRIETA' INTELLETTUALE E VIA DISCORRENDO

Seppure mi sia sempre compiaciuta di leggere i miei post riportati sugli altrui blog o spazi virtuali di altro genere ,adesso sono stanca di sentire leggere alla radio i miei scritti da signorine che dichiarano di esserne le autrici e di leggere le mie storie anche sulla carta stampata con nomi e luoghi diversi ma senza cambiarne nemmeno le frasi dei discorsi.Vergonoso per chi ruba la proprietà intellettuale ,ma anche per chi la promulga senza verificarne la fonte .Smettetela altrimenti oltre alla Escort potreste conoscere anche il suo avvocato!

mercoledì 18 luglio 2012

amiche

Il tempo in cui mi veniva difficile reperire una socia in affari è ormai lontano.Forse è il passaparola,la crisi economica ,di certo la situazione è notevolmente cambiata.Diciamo che adesso sono le donne che  chiamano per chiedermi se ho qualche situazione da proporre.Purtroppo ritornando all'argomento soldi ,adesso di uomini disposti a pagare parcella doppia ce ne sono davvero pochi in confronto ad un    paio di anni fa.Qualche volta mi capita di passare qualcosa a queste donne,perchè non ho tempo oppure il cliente non è di mio gradimento,ma modestia a parte tornano tutti da me.Ammetto di avere molta pazienza,e secondo me il tutto sta in questo mio pregio.Il sesso alla fine dura quei pochi minuti ma tutto il resto sono convinta di farlo con una minuziosa e dedita passione e precisione che sembro davvero una professionista dell'intrattenimento maschile.Perdo colpi però,entrando in confidenza con tutta questa gente ,che poi tanta non è ma diciamo che sono assidui ,ognuno di loro ti racconta una storia,ti confessa un sogno, o ti indica una preferenza ed io lì che comincio a confondere uno con l'altro.Prima non mi succedeva eppure frequentavo più uomini ma i clienti fissi erano giusto 4-5.Invece adesso con il proliferare di escort in tutti gli angoli ,gli uomini assaggiano di tutto,anche nel provare  un mocassino da Piazza Italia incorrono in qualche commessa che ammiccando gli propone un dopo mocassino per qualche decina di euro.Ma poi insieme al mocassino prendono le sole.E così con la coda fra le gambe stanchi di risolarsi la vita ho un bel po di amici che ormai non puoi chiamare clienti.Le ragazze ti chiamano "Rita hai niente per me?" .La parte della matresse non mi è mai piaciuta,semmai della generosa che regala clienti ,ma quando loro stessi ad una tua proposta ti rispondono" No Rita se non hai tempo rinviamo ma non voglio provare nessun altra".A questo punto divento nervosa,nel senso che le chiamate di queste donne diventano fastidiose.Tra l'altro ad una di queste giusto un paio di sere fa mentre mi piangeva al telefono perchè non sapeva come pagarsi l'assicurazione dell'auto le ho risposto "Investi...5 euro su di un reggiseno diverso da quello di tua nonna,3 euro su uno shampoo anti forfora e 20 minuti su una conversazione base con il cliente"E scusa ...ma pensano che per il solo fatto di avere una vagina gli uomini le paghino?

4 commenti:

  1. Concordo su tutto. Soprattutto sulle ultime 5 righe!

    RispondiElimina
  2. com'è bello ritrovarsi in quello che scrivi....

    tuo Vic Loco

    RispondiElimina
  3. @bella ogni mondo è paese

    RispondiElimina