PROPRIETA' INTELLETTUALE E VIA DISCORRENDO

Seppure mi sia sempre compiaciuta di leggere i miei post riportati sugli altrui blog o spazi virtuali di altro genere ,adesso sono stanca di sentire leggere alla radio i miei scritti da signorine che dichiarano di esserne le autrici e di leggere le mie storie anche sulla carta stampata con nomi e luoghi diversi ma senza cambiarne nemmeno le frasi dei discorsi.Vergonoso per chi ruba la proprietà intellettuale ,ma anche per chi la promulga senza verificarne la fonte .Smettetela altrimenti oltre alla Escort potreste conoscere anche il suo avvocato!

domenica 24 maggio 2015

Steriotipi

Facendo  un giro in Facebook da Alba mi imbatto in un simpaticone che ironizzava sul fatto che una escort scrivesse frasi d'amore o poetiche in genere . Le escort sono porche e dovrebbero scrivere porcherie, stereotipi infilati in menti ristrette risalenti ai tempi delle case chiuse , quando le puttane in guêpière sull'uscio dei casini passavano la mano sulla patta dell'attonito avventore che rimaneva indeciso sull'entrare o meno.
Probabilmente succederà ancora sulle strade non so: sino a quando l'attività non sarà legalizzata ed io non costretta a pagare i papponi legalizzati per stare nei loro casini ,non ho idea se succeda ancora.
Per ora suppongo di condurre una condotta fa milf raffinata  più che da porca in calore.spero. Sei una puttana cosa vuoi ? Visti con gli occhi di chi non lo fa effettivamente è un qualcosa di orribile , lo era anche per me prima. Poi invece diventa tutto normale, come il becchino che scava le fosse, il chirurgo che apre e ricuce un cuore, l'estetista che scava i calli,e tu che se rivedi gli uomini con cui hai fatto sesso non li riconosci , non ti ricordi come si chiamino e cosa facciano.
Ti senti normale , una donna comune e ti accampi il diritto di volerti innamorare , scrivere poesie, di sentirti una buona madre ma soprattutto di convincerti che qualcuno possa amarti, apprezzarti ...nonostante tutto.
Chattavo da tempo con Mimmo, ma i suoi giri di parole non mi hanno molto convinta pertanto ho sempre evitato di incontrarlo perché non mi sembrava che avesse capito che incontrarmi avesse un prezzo, a prescindere che la scintilla scoccasse o meno.Dal suo canto non gli davo torto ma non era per me. Poi ti si ferma l'auto a Taranto  il meccanico dice che ripartirai la mattina dopo:Mimmo ti prego fammi uscire da qui! E così ecco l'incontro senza impegno , destino...lui arrossisce quando mi stringe la mano. Io penso perché non gli piaccio , lui mi dice che si è sentito come se avesse avuto difronte una diva del cinema . Eeeeeh vabhe .
Alla fine ho conosciuto un uomo dolcissimo , educato, simpatico, bello avevo costruito un personaggio avaro e perditempo che infondo non esisteva. Stretti stereotipi che noi escort ci costruiamo sugli uomini che non vogliono pagare . Mmmh molti sono così ma qualcuno è davvero speciale, e cerca la poesia prima dell'elenco delle prestazioni e alla fine acquisterà prestazioni e poesia e tu sorriderai nel ripensarlo la notte al buio.Anche se poi ti chiederà presto un altro appuntamento e tu indignata risponderai "ma mi hai presa per una macchina del sesso ? Se non posso non c'è prezzo che tenga !"
Stereotipi ribaltati.

4 commenti:

  1. Ciao, leggo spesso il tuo blog mi piace e lo considero ben scritto e ben fatto.. Ho letto quest'ultimo post e,dopo tanto che leggo nell'ombra,mi sono sentito in dovere di scrivere qualcosa.Si qualcosa..perché, come tu hai ben esposto,siamo tutti vittime di stereotipi e per colpa di queste persone Tu che sei sicuramente migliore di loro non dovresti sentirti a disagio. La persona che ti ha detto quelle parole è l'ennesima vittima di una gretta e ottusa società che non fa altro che dare un'etichetta a qualcuno solo perché, secondo queste "illuminate menti", dando un etichetta si ha la pretesa di conoscere tutto di quella persona.Lo so, sembrano parole prese da qualche cartoncino di cioccolatini o discorso di perbenisti ma la penso cosi.Ti prego di vivere la tua vita senza pensare a questa gente, di amare, di scrivere e fare della poesia ed amare tutto ciò' che ti rende felice..E facile essere un qualcuno..ma e piu' difficile ESSERE QUALCUNO.
    Scusa ancora se ho scritto..ma non potevo farne a meno.

    Angelo.

    RispondiElimina
  2. Sì dice stereotipo.

    RispondiElimina
  3. Rita, ti voglio davvero tanto bene, ti seguo da anni. Sei una donna reale e piena di contraddizioni e di cose da dire, e proprio per questo non riesco a non notare gli strafalcioni che ti scappano (spero ti scappino)... gioCCattolo, vahbe (!!!), steriotipo eccetera eccetera. Attiva un correttore ortografico, fai qualcosa... ti prego.

    RispondiElimina
  4. Sicuramente hai perso qualche puntata, perché ho largamente spiegato il perchè di gioccattolo e già sopra mi è stato corretto steriotipo ma se non l'ho ritoccato è perché l'errore di distrazione è bello come lo scrivere un blog con uno smartphone. Non è ortografia .. Altrimenti l'errore verrebbe perpetrato , sei distratta anche tu come vedi.baci

    RispondiElimina